SCHEDA TECNICA

  • Durata: 20 giorni
  • livello: facile-medio
  • Attività: Trekking, nozioni interattive su flora e fauna, primo soccorso, orienteering e nozioni di sopravvivenza in ambiente ostile, arrampicata.
  • Partenza: San Francisco
  • Arrivo: San Francisco
  • Categoria: Camping & lodge trekking
  • Sistemazione: Camping e Lodge
  • Altitudine max : 2.600 mt
  • Periodo migliore: Giugno Luglio Settembre
  • Ore di camminata: 4-6.

– Accompagnatori: una Guida AMM

 

Il trekking comprende i trasferimenti tra i due parchi e alcuni giorni di riposo a San Francisco e dintorni

Il Parco nazionale di Yosemite è un’area naturale protetta che si trova tra le contee di Mariposa e Tuolumne nello Stato della California, sulla catena montuosa della Sierra Nevada. Il parco è uno dei più frequentati degli Stati Uniti: è visitato ogni anno da più di 3,5 milioni di persone. Yosemite è un parco ricco di straordinarie bellezze naturali, costellato di altissime rupi, cascate spettacolari, alberi giganti e torrenti. Al suo interno si sviluppa la Yosemite Valley.

Giorno 1

Le Yosemite Falls sono le più alte cascate del Parco. Nel punto più alto raggiungono i 730 metri di altezza e il salto più alto che l’acqua compie è di 440 metri. Sono divise in tre parti, derivanti dalla altezza in cui si trovano:

  • Le Upper Falls sono la parte da 440 m fino ad arrivare alla sorgente.
  • La parte in cui l’acqua compie il salto più alto e che si trova fra i 440 e i 90 metri si chiama The Cascades.
  • Le Lower Falls sono il punto più basso, da circa 90 metri fino al suolo.

Giorno 2

Attraverso un bellissimo sentiero arriveremo all’area delle incredibili sequoie giganti. Le sequoie giganti sono un’attrazione molto ricercata dai turisti. Vi sono circa 1000 sequoie nel Parco, e la località di maggiore interesse è Mariposa Groove.

Giorno 3

Mariposa Grove è un’area boschiva nei pressi di Wawona. In questo bosco ci sono più di 200 sequoie ed è qui che vi sono quelle più grandi. Principale attrazione è Grizzly Giant, la più grande sequoia del Parco, avente circa 1600/2000 anni. Un’altra attrazione è la Fallen Monarch, ossia il Re Caduto, una sequoia di 70 metri caduta in seguito ad una frana, che oggi mostra le sue radici dal diametro di 70 cm l’una.

Giorno 4

Eccoci entrati nel regno mondiale dell’arrampicata su roccia! El Capitan è una roccia granitica alta circa 900 m situata nella zona a Sud-Est del Parco. I Nativi Americani consideravano questa roccia come sacra. Oggi è una delle più famose mete al mondo per gli scalatori più esperti e dei lanciatori di Base jumping, diventando così anche il luogo di molti fatali incidenti.

Giorno 5

Seguendo un sentiero di media difficoltà raggiungeremo il meraviglioso Glacier Point, un punto panoramico a 2100 m di altitudine. Da qui si ha l’intera veduta del Parco.

Giorno 6

Per gli amanti dell’arrampicata estrema, ammireremo la vertiginosa altezza dell’ Half Dome! L’Half Dome è la roccia granitica più alta del mondo (2700 m) che si innalza sopra il Parco. Fino al 1870 era considerata come una roccia impossibile da scalare, ma oggi sono in molti che tutti i giorni ne raggiungono la vetta.

Il Parco nazionale di Sequoia è un parco nazionale localizzato nel sud della Sierra Nevada. Venne istituito nel 1890 come secondo parco nazionale degli Stati Uniti, dopo il Parco Nazionale di Yellowstone. Il parco si estende su una superficie di 1.635,14 chilometri quadrati. Contiene al suo interno il Monte Whitney (4.421 metri sul livello del mare), il monte più alto degli Stati Uniti escludendo l’Alaska e le Hawaii. Il parco è posto a sud del contiguo Parco nazionale di Kings Canyon. Dal 1984 I due parchi sono gestiti dal National Park Service come fossero un’unica unità, chiamata Sequoia and Kings Canyon National Parks. L’attrazione principale è la presenza della sequoia gigante, compreso il Generale Sherman, il più grande albero della Terra. Il Generale Sherman cresce nella Foresta gigante, che contiene cinque dei dieci alberi più grandi del mondo in termini di volume di legno. Al centro del parco si trova uno spuntone di roccia granitica alto 75 metri, chiamato Moro Rock. È stata realizzata una scalinata di 400 gradini che permette ai visitatori di raggiungere la cima, posta a 2050 metri.

Il Parco nazionale di Kings Canyon è un’area naturale protetta della California situata nella Sierra Nevada meridionale. Confina a sud col Sequoia National Park, col quale forma un’unica unità amministrativa, il Sequoia and Kings Canyon National Parks, gestita dal National Park Service. L’area complessiva dei due parchi è di 3.495 km2. Il parco è composto da due sezioni: la prima, più piccola ma più importante, comprende le foreste “Redwood Mountain” (Redwood Mountain Grove) e “Generale Grant” (General Grant Grove). La Redwood Mountain Grove è la più grande foresta naturale di sequoia gigante (Sequoiadendron giganteum) rimasta al mondo. Vi si trovano oltre 15.800 sequoie con un diametro del fusto alla base di 3 m. La General Grant Grove ospita la sequoia Generale Grant, il secondo albero più grande del mondo come volume (dopo la Generale Sherman, che si trova nell’adiacente parco nazionale di Sequoia). La rimanente sezione, che comprende Il 90 % dell’area del parco, si trova a est della foresta Generale Grant. Vi nascono alcuni tributari dei fiumi Kings River e San Joaquin River. Una valle formata da uno di essi, il South Fork, chiamata Kings Canyon, dà il nome all’intero parco. Ha una profondità di 2500 metri ed è il più profondo canyon degli Stati Uniti.

La quota comprende:
– volo a/r da Milano o Roma
– tutti i pernottamenti in albergo, lodge e camping
– tutti i trasferimenti con pulmino
– tutte le cene e le colazioni in albergo e lodge
– tutti i permessi e biglietti d’ingresso ai parchi
– tutte le spese per le piazzole camping
– accompagnamento di una Guida AMM
– assicurazione e quota associativa

La quota NON comprende
– spese personali
– spese di rientro anticipato
– chiamate al Soccorso Ranger al di fuori di uno stato di pericolo oggettivo giudicato dalla Guida AMM
– eventuali mance
– pranzi al sacco