Sì, viaggiare... con me

Cos’è un viaggio, se non la scoperta di ciò che non si conosce?
Un giorno lontano, un uomo vestito di bianco, che veniva dalla Polonia, disse a tutti noi:” Non abbiate paura!”.
Io voglio fare mia questa frase e vi invito a viaggiare. A conoscere. Viaggiate, partite. Fatelo da soli o in compagnia. Osservate, capite.
Guardate visi, incrociate sguardi, stringete mani, abbracciate persone, sorridete loro, anche se non vi capite. Non abbiate paura.
Quanto più stretto è il nostro orizzonte, tanto più grande è la nostra paura.
Volete viaggiare con me?
Vedremo insieme il tramonto sulla savana, respireremo l’aria fine dei 5000 metri, sentiremo sulla pelle il sole dei 7000. Urleremo la nostra gioia dal Tetto del Mondo.
Ammireremo Sua Maestà Il Leone e il volo dell’Aquila. Ascolteremo l’ululato del Lupo e il bramito del Cervo. Conosceremo Paesi lontani. Oppure visiteremo la nostra meravigliosa Italia, che è la terra più bella del mondo.
Tutta la mia esperienza è a disposizione di chi deciderà di partire con me per uno dei miei viaggi o esperienze.

Salita in vetta al Monte Elbrus

La magia del Caucaso, terra di confine e di etnie: lì, c’è Tetto d’Europa secondo la recente Geografia. Saliremo insieme lungo una via poco battuta dal turismo che ci permette di salire nel silenzio, come i primi alpinisti e di assaporare l’atmosfera delle spedizioni in alta quota. Una salita tecnicamente non difficile, ma fisicamente impegnativa. Volete provare la vita degli alpinisti Himalayani? Freddo, ghiaccio, fatica, ma anche incredibili panorami, l’aria sottile dei 5000 e la gioia della vetta più alta d’Europa. In Caucaso vivremo il Trekking e l’Alpinismo nella loro forma più nobile.

Salita in vetta al Monte Kilimanjaro

“Il Dottor Livingstone, suppongo”. Esiste il “Mal d’Africa?”. Scopriamolo insieme. Con questo indimenticabile viaggio spedizione saliamo sulla vetta del Mt. Kilimanjaro: “La Montagna che brilla”, come la chiamano i Pastori Guerrieri Masai. Percorriamo una via poco battuta dal turismo, perché un pochino più lunga, ma che permette di salire nel silenzio, come pionieri, e di assaporare l’atmosfera selvaggia delle savane, delle foreste e del deserto d’alta quota. Dalla Savana al Ghiaccio. Potete immaginarlo? Potete immaginare un ghiacciaio nel cuore dell’Africa?  Potete immaginare un cielo trapuntato di stelle? Dormire usando La Via Lattea come coperta? Potete immaginare l’alba in vetta al Kilimanjaro? E’ un’esperienza unica e indimenticabile, qualcosa che si porta nel cuore per sempre. Durante questo viaggio si respira l’avventura vera, mentre tra gli alberi ci appaiono zebre, giraffe e gnu. Una volta rientrati dalle alte quote, ci concediamo anche due giornate di safari tra i più bei parchi della Tanzania per chiudere in bellezza non un viaggio, ma un’esperienza di vita. “Karibu” in Africa!

 

Salita in vetta al Monte Aconcagua

Benvenuti nel cuore delle Ande, nel massiccio più alto del Sud America e sulla montagna più alta al mondo al di fuori dell’Himalaya. Un’esperienza indimenticabile al cospetto di una delle vette più famose al mondo con i suoi 6962 metri lanciati nel cielo.
Ho pensato di percorre il versante meno frequentato, in modo da godere di atmosfere uniche e di grandi silenzi. Le spedizioni alpinistiche vere sono anche questo: solitudine con sé stessi, con i propri pensieri e le proprie paure. Un viaggio nel viaggio. Una sfida con noi stessi che solo noi possiamo portare a termine: fino a giungere lassù, dove il cielo è blu. Fino alla vetta della “Sentinella di Pietra”. Siete pronti alla sfida?

 

Campo I Everest – Tibet

Hillary e Tenzig, Messner, Kukuczka, Moro, Meroi e molti altri. L’Olimpo dell’Alpinismo estremo. Questo è l’Everest: un sogno. Salire questa Montagna significa entrare nella leggenda. Il Colle Nord sul versante Tibetano si trova a quota 7050 ed è in una posizione spettacolare, su un’alta cresta di neve sopra il campo base avanzato. Da qui possiamo godere di un panorama mozzafiato, sia verso il Campo Base Avanzato sia verso la vetta. Siamo direttamente sulla via principale di salita dal Tibet. Dopo aver concluso il trekking d’alta quota fino al Campo Base Avanzato (6400), attraverso speciali sessioni di allenamento su ghiaccio, vi mostrerò tutto ciò che c’è da sapere per raggiungere il Colle Nord. La salita è una lunga progressione su ghiaccio più o meno ripido, effettuata con l’ausilio di corde fisse. Vivremo insieme l’emozione di salire verso il Tetto del Mondo! Potrete mai dimenticarlo?

 

Giro del Monviso

Con questo trekking ci si tuffa nel tempo con il primo tour intorno al Monviso intrapreso da James David Forbes, docente di filosofia naturale all’università di Edimburgo, nel 1839. L’anello di più tappe attorno al Monviso continua a rimanere tuttora un’esperienza unica nelle Alpi occidentali costituendo, con i suoi sorprendenti scorci panoramici sui diversi profili del “Re di Pietra”, uno dei più spettacolari trekking d’alta quota d’Europa. Il percorso attraversa, nei suoi spostamenti tra Italia e Francia, una natura protetta da due parchi naturali, dove gli ambienti cambiano di continuo.

Giro del Monte Rosa

Il TMR (Tour del Monte Rosa) è il panoramico itinerario che si sviluppa intorno al Monte Rosa, toccando le suggestive località delle sue vallate, sia italiane che svizzere, con un percorso circolare. Il TMR era in gran parte utilizzato dalle antiche popolazioni Walser per gli scambi commerciali da valle a valle; inoltre venne percorso da un pioniere dell’alpinismo, lo scienziato svizzero Horace Benedict de Saussure, nel lontano 1789.

Capanna Margherita come una volta

Cinque giorni intensi e solitari, trascorsi sui sentieri e nei boschi, fino ad oltrepassare i 4000, appunto: nel blu del cielo e sopra le nuvole.  Raggiungiamo il rifugio più alto d’Europa, su una delle vette più alte del massiccio del Monte Rosa. Lo facciamo sulle orme dei grandi del passato: senza utilizzare gli impianti di risalita e senza appoggiarci ai rifugi. Un’avventura in autonomia in piena Natura. Un’esperienza travolgente che, a passo lento, ci porta tra imponenti ghiacciai e meravigliose vette, nei sogni di ogni alpinista. Trascorreremo la nostra avventura evitando la ressa dei rifugi: i nostri campi tendati saranno lontani da strutture e assembramenti, per tornare a gustare la vera essenza dell’Avventura in Montagna.

Etna

Il vulcano più alto d’Europa! Attivo, spettacolare, imponente. Una montagna in mezzo al Mar Mediterraneo. Saliamo fino ai crateri sommitali dell’Etna, sentiamo il brontolìo del magma, visitiamo un ambiente assolutamente unico nell’isola più bella del Mediteraneo. Un vero viaggio nel tempo nel quale possiamo vedere i primordi del nostro pianeta. Il tutto circondato dai meravigliosi panorami di Sicilia.

Monte Baldo

Una meravigliosa escursione in uno dei luoghi che il mondo ci invidia.

La salita a Cima Telegrafo, una delle più alte del massiccio del Baldo, tra camosci, fiori unici al mondo, e l’incredibile vista sulle acque blu del lago. In vetta ascolteremo la leggenda di Baldo e Lessinia e del loro tenero amore.

Lungo la via troviamo il Rifugio Fiori del Baldo e il Rifugio Telegrafo, bellissimo balcone sul lago. Forti emozioni per tutti, in questo viaggio

 

Via del Sale

Due giorni bellissimi lungo una delle storiche vie commerciali che portavano le merci dal mare alla pianura padana.

Nel pieno della filosofia Kailas, la Via del Sale di Varzi è una delle meno battute e offre scorci di rara bellezza, attraverso un percorso che tocca Lombardia, Piemonte e Liguria.

Giro del Confinale

Tre giorni intensi, trascorsi sui sentieri della Guerra Bianca nel Parco Nazionale dello Stelvio tra boschi e alpeggi, fino a raggiungere i 3000, ammirando il ghiacciaio più esteso d’Italia e panorami meravigliosi.  Un’esperienza travolgente che, a passo lento, ci porta tra imponenti ghiacciai e meravigliose vette.